fbpx

Video

Si tratta di un edificio di origini medievali del XV secolo.
Il campanile è stato colpito da un fulmine e questo ha comportato la rottura da un lato all’altro delle lastre di ardesia del cupolino, che con la caduta hanno frantumato le tegole sottostanti.
Il restauro ha previsto due differenti interventi: uno alla copertura del cupolino e uno al cornicione.
Il primo ha visto una fase iniziale di rimozione delle lastre di ardesia spezzate e dei detriti.

Scopri di più

Lanterna di Genova – Restauro dei marmi

Le maestranze di Restauro in Quota® sono tornate alla Lanterna di Genova, il faro più alto del Mediterraneo e uno fra i più antichi funzionanti nel mondo.
Il lavoro di restauro ha previsto la pulitura e il consolidamento delle targhe in marmo del simbolo della città.

Si tratta di un’antica Torre Saracena costruita dalla Repubblica di Genova nel XVI secolo e fa parte di un sistema difensivo con funzioni di avvistamento.
Il bene versava in un difficile stato di conservazione e dopo diversi sopralluoghi, si è potuto constatare che si erano distaccate delle porzioni di muratura molto estese, dunque si è deciso di procedere con un intervento di messa in sicurezza in somma urgenza.

Scopri di più

Il complesso monumentale di Santa Caterina è sito in uno dei più bei borghi d’Italia, a Finalborgo, quindi con un importante rilievo turistico e una notevole valenza storico culturale.

Si tratta di un importante contenitore multifunzionale: ospita il Museo Archeologico, la Biblioteca Civica, il Bar Sociale e l’Auditorium.

Le maestranze di Restauro in Quota® sono intervenute per eseguire una serie di lavori di manutenzione alle coperture e al campanile del complesso. Vista la vastità delle superfici, la tipologia di intervento eseguita dagli operatori ha permesso di essere puntuali, precisi e rapidi.

Scopri di più

Fin dal Medioevo si hanno tracce del Castello Malaspina come fortificazione, ma è nel periodo che va fra il 1400 e il 1600, con l’insediamento dei Marchesi Cybo-Malaspina, che il Castello acquisisce il suo massimo splendore diventando residenza degli stessi marchesi. L’intervento di messa in sicurezza in somma urgenza delle maestranze di Restauro in Quota® è stato necessario in quanto la conformazione morfologica del castello comportava dei rischi per l’incolumità pubblica dei proprietari terrieri adiacenti al bene e per la salvaguardia e la conservazione del bene stesso.

Scopri di più

Gli specialisti di Restauro In Quota® sono intervenuti sui coperti del Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova con lavori di manutenzione e verifica. L’intervento è stato eseguito in maniera rapida e efficiente, senza la necessità di montare alcun ponteggio. I vantaggi offerti da questa modalità di restauro su fune hanno permesso ai progettisti e alla committenza di rispettare le tempistiche programmate e il budget assegnato in maniera efficace, intervenendo in maniera localizzata solo dove veramente necessario.

Scopri di più

Gli specialisti di Restauro In Quota® hanno eseguito alcune analisi preliminari per valutare lo stato di conservazione dello stemma della Lanterna di Genova. Dopo un’attenta valutazione e selezione dei materiali da utilizzare, hanno progettato una linea vita ad hoc per il restauro su fune. Lo stemma dell’antico monumento è stato oggetto di una reintegrazione pittorica in quota che lo ha riportato allo splendore originario.

Scopri di più

L’intervento in quota al Castello di Ivrea è stato fatto con l’obiettivo di conservazione del monumento attraverso la verifica dello stato di conservazione delle murature e dei soffitti al fine di valorizzarlo dal punto di vista turistico e culturale.

Scopri di più

Dopo una complessa operazione svolta sotto la supervisione del FAI, con Restauro in Quota® è stato possibile predisporre un programma di manutenzione programmata dell’Abbazia.

Scopri di più