fbpx

Campanile della Cattedrale di San Lorenzo
Genova

Il bene

La Cattedrale di San Lorenzo a Genova è stata eretta nel 1098, sostituendo la basilica dei Dodici Apostoli, dedicata nel VI secolo a San Siro, vescovo di Genova, che a quei tempi si trovava al di fuori dell’antico nucleo della città.
Grazie al trasferimento della cattedrale e alla costruzione delle mura, la zona di San Lorenzo diventa il cuore della città che cresce e cambia: in una città senza piazze, il sagrato di San Lorenzo offre per tutto il medioevo un palcoscenico fondamentale per la vita politica e civile.
All’epoca era molto diversa da come la vediamo oggi: nel tempo è stata ampliata e resa più solenne. Ora presenta un’imponente facciata a bande bianche e nere, con la torre campanaria che svetta nel centro storico e con i tanti dettagli.

Interventi previsti

Le maestranze di Restauro in Quota®️ sono state impegnate, a seguito di una crollo di alcuni elementi lapidei dal campanile della Cattedrale, nel monitoraggio e nella messa in sicurezza dei prospetti della torre.

L’intervento ha richiesto l’impegno di 4 operatori per ogni prospetto con la realizzazione di 8 calate ( 2 corde per ogni operatore). Il monitoraggio ha evidenziato la presenza di alcuni distacchi in corrispondenza del cornicione di cemento armato, risalente agli anni ’50, situato proprio sotto la cella campanaria.

In alcuni punti, infatti, l’ossidazione dei ferri di armatura ha causato l’espulsione di alcune piccole porzioni di cornicione.

La mappatura ha, inoltre, evidenziato la presenza di un intero concio di marmo pericolante a causa di un evidente distacco.  Gli operatori sono intervenuti con perizia alla rimozione dell’elemento lapideo che, in seguito all’impegnativo trasporto  all’interno della cella campanaria, è stato catalogato e archiviato per un futuro intervento di restauro.

Le sfide superate

Una delle criticità di questo intervento è stata quella inerente la viabilità e quindi la sicurezza dei pedoni che transitavano al di sotto del campanile.

La Cattedrale si trova in Via San Lorenzo, una delle vie principali di Genova, molto turistica, dove ogni giorno migliaia di persone vengono per visitare la Cattedrale e il centro storico di Genova.

E’ stato necessario, anche con l’aiuto della polizia municipale, allestire un’area interdetta al transito pedonale: quando gli operatori in fune stavano intervenendo sul cornicione, abbiamo dovuto vietare il transito pedonale e veicolare per salvaguardare la sicurezza di tutti.

Le giornate dell’intervento sono state interessate dalla presenza di un forte vento che ha complicato ulteriormente le operazioni rendendo necessario adoperare particolari accorgimenti che tutelassero l’incolumità dei passanti.
In questo caso non sarebbe stato possibile utilizzare i presidi presenti in commercio per contenere le cadute di materiale lapideo dal campanile che, a causa del vento e della loro conformazione, sarebbero state molto pericolose per la sicurezza degli operatori.
E’ stato necessario studiare un attrezzo adatto alla tipologia dell’intervento quindi realizzato artigianalmente presso la nostra officina.

Un’altra criticità che abbiamo dovuto affrontare è stata quella legata agli ancoraggi: essendo il cornicione molto aggettante rispetto alla superficie di lavoro, abbiamo studiato un ancoraggio posizionato più in alto rispetto al cornicione, così da allontanare le corde dalla parte più aggettante e poter lavorare in maniera agevole sulla superficie dei prospetti.

Anni

2023

Luogo

Genova

Committente

Cattedrale San Lorenzo

Categoria
Lavori in quota, Restauri