Restauro in Quota™

Noi di Formento siamo specializzati nel restauro in quota, su corda e senza ponteggi, per poter intervenire anche dove l’accesso con metodi tradizionali risulti difficile o troppo costoso. In virtù di questa nostra specialità abbiamo lanciato un nuovo servizio: Restauro in Quota™.

 

I nostri operatori sono restauratori e operai specificamente formati per il restauro in altezza che hanno appreso le tecniche alpinistiche grazie alla collaborazione con uno specialista del settore come Iacco Morlotti.

Il restauro in quota viene eseguito dai nostri operatori in condizioni di massima sicurezza, nel rispetto delle vigenti normative in materia. Gli addetti sono tutti in possesso di abilitazione ai sensi del D.lgs n° 81/2008.

 

Il restauro effettuato su fune, senza installare ponteggi tradizionali, presenta indubbi vantaggi, quali ad esempio:

    • miglior investimento delle risorse
    • riduzione della burocrazia
    • rapidità e facilità di intervento
    • rispetto dell’ambiente
    • determinazione preventiva dei costi

 

La mancanza di soluzioni veloci ed economiche ostacola sempre di più le opere di monitoraggio e di manutenzione ordinaria sui beni artistici e architettonici del nostro territorio.

 

La salvaguardia dei nostri monumenti e dei nostri edifici storici è compromessa e i costi aumentano quando gli interventi diventano straordinari e urgenti.

 

Con Restauro in Quota™ invece i nostri operatori possono intervenire in maniera mirata e capillare, migliorando lo stato di conservazione e permettendo così la salvaguardia del bene.

Formento Restauri è un'azienda edile specializzata in lavori in quota, su fune, senza l'utilizzo di ponteggi.

nostri servizi non si limitano alla manutenzione ordinaria, ma prevedono anche approfondite indagini conoscitive, lavori di restauro in collaborazione con altri professionisti del settore, Soprintendenze e Pubblica Amministrazione.

Per una panoramica approfondita sul Restauro in Quota™ visitate restauroinquota.itcontattateci.

Indagini conoscitive e diagnostiche
(in collaborazione con tecnici specializzati)

  • documentazione grafica e fotografica sullo stato di degrado
  • sondaggi stratigrafici, esecuzione di carotaggi e prelevamento campioni per analisi di laboratorio
  • verifica dello stato di conservazione di protettivi “datati” mediante misure di assorbimento dell’acqua
  • verifica dello stato di conservazione degli elementi strutturali portanti con l’eventuale supporto di tecnici specializzati e l’ausilio di strumentazione adatta come endoscopio, ultrasuoni, ecc.
  • uso di videocamera per interazione con tecnici specializzati
  • sistemazione di strumentazione di controllo come fessurimetri, centraline di rilievo per i fattori ambientali, ecc., in concomitanza delle zone critiche

Interventi di manutenzione di lieve entità

  • puliture leggere, ovvero rimozione dei depositi superficiali incoerenti
  • trattamenti biocidi
  • rimozione manuale di vegetazione superiore e trattamenti diserbanti
  • (ri)trattamenti protettivi delle superfici
  • rimozione ed eventuale ripristino di elementi/frammenti a rischio di crollo
  • operazioni di consolidamento mediante imperniatura o non, come intervento di emergenza in previsione di restauri successivi
  • sigillatura di fessure e crepe con malte idonee per limitare le infiltrazioni di acqua
  • installazione provvisoria di sistemi mobili (reti o altro) per la messa in sicurezza di elementi a rischio di crollo
  • verifica di grondaie, coperture e simili alla ricerca delle zone critiche per infiltrazione di acqua ed eventuale ripristino
  • verifica dei sistemi di protezione anti-volatili ed eventuale ripristino
  • realizzazione di linee vita su edifici vincolati

Vuoi avere maggiori informazioni sui lavori in quota? Compila il modulo, ti contatteremo presto.