fbpx

Chiesa di Sant’Anna
Alassio

About This Project

Interventi preparatori

Per rilevare in ordine cronologico gli strati applicati e identificare i colori utilizzati nel corso degli anni nei precedenti interventi di restauro sono stati eseguiti sul posto dei saggi stratigrafici delle coloriture.

Sono poi state fatte le analisi stratigrafiche di micro-camionature di coloritura, al fine di osservarle al microscopio e individuare i colori più idonei da utilizzare durante l’opera di restauro.

È poi stata eseguita un’analisi dello stato di conservazione delle superfici per effettuare una mappatura del degrado.

Le stuccature applicate nel corso dei precedenti interventi non erano idonee alla superficie dell’intonaco per composizione e morfologia e sono state quindi rimosse.

Gli elementi metallici, i cavi e i cassonetti elettrici sono stati tolti così come anche le luminarie, successivamente ricollocate in una posizione più funzionale.

Le fessurazione, le fratturazioni e le cadute degli strati di intonaco sono state oggetto di un’analisi a campione per individuare la malta più adatta all’intervento e sono state stuccate.

Intervento realizzato

La cupola del campanile è stata oggetto di un’operazione di consolidamento della superficie, è stato rimosso il cemento e un nuovo strato di cocciopesto è stato realizzato con una composizione di malta di calce, mattoni frantumati e sabbia con un rivestimento a base silossanica.

Il restauro del medaglione sopra la porta d’ingresso laterale “Croce delle Indulgenze” su consiglio della Dottoressa Francesca De Cupis dei Beni Artistici è stato eseguito consolidando la struttura con iniezioni di cocciopesto cui è seguito un trattamento di protezione superficiale con del fissativo.

Per garantire una tonalità unitaria a tutto l’edificio è stata usata la stessa cromia “ocra-rosa” per tutte le decorazioni pittoriche. Le lesene e i cornicioni sono stati tinteggiati recuperando l’originale colore “grigio-avorio” rinvenuto nello strato più profondo di questi elementi.

Il supporto per l’applicazione quindi è stato preparato, la superficie è stata resa asciutta e pulita, liberata dalla polvere. Tutte le porzioni in fase di distacco sono state asportate manualmente, le irregolarità presenti sono state stuccate e a tutto ciò è seguita l’asportazione della vecchia pittura.

Il cemento sulla cupola è stato rimosso, è stato previsto un consolidamento della superficie tramite la realizzazione di un nuovo strato di cocciopesto.

Inoltre le catene della cella campanaria sono state rinforzate ed è stato fatto loro un trattamento di anti-ossidazione.

Anni

2016

Luogo

Alassio

Committente

Parrocchia di Sant'Ambrogio

Category
Restauri